Ronaldo unisce il tifo italiano

Ronaldo unisce il tifo italiano

luglio 11, 2018 0 Di admin

Forse non sarà per sempre così ma dopo la notizia del passaggio ufficiale di Cristiano Ronaldo alla Juventus sembra che a beneficiarne sia l’intero sistema calcio italiano, compreso quello dei tifosi. Dai sondaggi e dalle interviste in strada, sembrerebbe infatti che la notizia sia condivisa dall’intero popolo del calcio italiano. Al momento sentimenti come gelosia, invidia sembrano essere sostituiti da un’intera e globale gioia. Anche perché solo per portare piccoli esempi sarà facile vedere gli stadi pieni in tutta Italia all’inizio del campionato di serie A 2018/2019 con le quote di www.promorally.it  quando la Juventus sarà di scena in tutte le città italiane.

Juventini i tifosi più felici

È fuori discussione che i tifosi più contenti di questo storico passaggio sono i sostenitori della Juventus, la prima e più grande tifoseria d’Italia. Non solo per una ragione di prestigio e passaggio immediato tra le grandi squadre di tutta Europa ma anche per la speranza di poter finalmente coronare il sogno Champions, con un giocatore che ha alzato la coppa dalle grandi orecchie 3 volte nelle ultime 3 edizioni.  Torino non fa altro che attendere il campione portoghese che però è ancora in vacanza. La Juve partirà per la tournèe in America il 23 luglio e speriamo che Ronaldo possa salutare l’Italia, i propri tifosi e tutti gli amanti del calcio quanto prima. C’è un senso di grandezza che pervade il capoluogo piemontese e una gioia che dal Piemonte irradia tutta l’Italia.

L’operazione

Ronaldo passerà alla Juventus per 105 milioni di euro, di cui 100 nelle casse dei blancos e 5 di solidarietà alla Uefa. Ora bisognerà vedere le notizie sugli accordi tra il giocatore e la società sull’ingaggio. Attualmente Ronaldo, o meglio, al Real Madrid Ronaldo, percepiva uno stipendio netto di 21 milioni di euro a stagione. Ma l’accordo con la Juventus sembrerebbe di 31 milioni netti a stagione per un quadriennale. Oltre al contratto, Ronaldo porterà in Italia il suo brand e tutte le ipotetiche operazioni di marketing e pubblicità entreranno di diritto nel nostro paese che tradotto significa maggiori introiti per il calcio italiano ma anche per l’intero sistema economico. Forse per questo siamo tutti così felici? Potrebbe essere già questo un validissimo motivo.