La marmellata in tubetto di DreAma: una start-up…da leccarsi i baffi

La marmellata in tubetto di DreAma: una start-up…da leccarsi i baffi

ottobre 10, 2018 0 Di admin

Sembra incredibile eppure è veramente così, siamo ormai pienamente inoltrati nel ventunesimo secolo eppure un’idea così semplice quanto rivoluzionaria come la marmellata in tubetto non l’aveva ancora realizzata nessuno prima che il fondatore di DreamAma, Flavio Amaglio, ci pensasse pochissimi anni fa.

Com’è nata l’idea del tubetto

La particolarità sta poi nel fatto che l’idea è nata un po’ per caso, ma non da una grande azienda del settore agro-alimentare, ma da un semplicissimo appassionato di confetture che le realizzava nel suo tempo libero come hobby (giusto grazie a delle macchine per la lavorazione della frutta), facendo come lavoro principale una cosa molto lontana come il broker assicurativo.

Quest’idea ha reso scalpore un po’ per la conservazione inusuale di questo prodotto in un tubetto, ma la vera consacrazione l’ha ricevuta grazie a fattori prettamente pratici che consentono di evitare sprechi alimentari (un tema molto attuale), variazioni organolettiche negative del prodotto e creazioni di muffe, con formati su misura per ogni nucleo famigliare o persona singola e portatile in ogni situazione.

La consacrazione con la vittoria al World Tube Congress 2016

La presentazione di questo progetto durante il World Tube Congress 2016, svoltosi a Düsseldorf in Germania, ha ricevuto un riconoscimento tale da portarlo alla vittoria del primo premio in palio; questo ha rappresentato un ottimo punto di partenza per l’azienda che è partita a pieno regime dopo l’ambito riconoscimento e che in pochi mesi ha subìto un’espansione esponenziale sul territorio nazionale attraverso gli accordi stretti con numerosissimi punti vendita.

E pensare che l’inventore si sarebbe accontentato di fare il coltivatore di fragole, ma poi, una volta avuta quest’idea geniale, ha saputo seguirla e credere in essa con tutte le proprie forze e le proprie energie fino a raggiungere i risultati eccezionali che sono sotto gli occhi di tutti, investendo tutto sé stesso e trasformando questa idea in un’azienda importante ed innovativa che ha già lasciato il segno e che lo ha trasformato in un imprenditore a tempo pieno.

I pregi dei prodotti FruitAma

I punti di forza di questa idea sono sicuramente il formato in tubetto molto comodo da utilizzare e conservare, che preserva il prodotto e che non rende necessario l’uso del cucchiaino per il suo utilizzo; non da meno il packaging in alluminio del prodotto e le grafiche molto accattivanti, così come le dosi ridotte rispetto ai classici vasetti, con disponibilità di diverse taglie come quella monodose e quella formato famiglia.

Il marchio DreamAma contiene questa storia davvero molto romantica in quanto ambientata ai tempi nostri, con il percorso e le emozioni crescenti che hanno portato una persona qualunque a realizzare un’idea destinata a lasciare il segno nella storia alimentare. In scia al successo di FruitAma, l’azienda ha deciso di tracciare le orme cambiando il soggetto alimentare, da ciò è nato ChocoAma, il tubetto di cioccolato.

L’importanza del formato

Sia FruitAma che ChocoAma sono ideali per chiunque, famiglie o singoli, che desiderino concedersi un momento goloso senza bisogno di utilizzare altri strumenti ed in maniera smart, con prodotti di alta qualità attentamente selezionati gradevoli per qualunque palato. La forma insolita e divertente del packaging sarà anche un ottimo diversivo per i più piccoli che la ameranno subito e si nutriranno con piacere di frutta grazie a questo.

L’azienda è cresciuta rapidamente ed enormemente in breve tempo, ciò è stato possibile grazie ad una gestione attenta e oculata, mirata al continuo miglioramento imprenditoriale; per fare ciò questa startup innovativa ha chiesto aiuto ad investitori attraverso campagne di crowfounding che sono andate alla grande, coprendo in poco tempo le somme indicate e superandole ampiamente, gratificando anche gli investitori che già al momento della sottoscrizione hanno visto le proprie risorse rivalutarsi in maniera importante.

L’espansione dell’azienda ed il grande successo dei crowfounding

Le risorse raccolte attraverso i crowfounding della start up bergamasca vengono reimpiegate nell’azienda con investimenti finalizzati all’innovazione tecnologica, per l’individuazione di nuovi canali distributivi e per la realizzazione di nuovi prodotti che rendano l’offerta alimentare dell’azienda meno suscettibile al fenomeno di stagionalità che caratterizza le marmellate e le confetture. I nuovi prodotti ideati e realizzati da DreamAma verranno presentati nel

le prossime fiere internazionali in cui l’azienda sarà presente con l’obiettivo di farsi conoscere dal mercato mondiale, partendo però dall’espansione più capillare sul territorio italiano attraverso la Grande Distribuzione Organizzata (GDO) che è quasi in regime di monopolio nel mercato alimentare della penisola con la sua quota che sfiora l’80% del totale.

Dunque, la strategia nel prossimo futuro sarà quella di affermarsi sul mercato nazionale, anche attraverso la partecipazione alle fiere con tematiche alimentari sul territorio, non trascurando però il mercato estero e puntando forte sul Made in Italy tanto richiesto e desiderato oltreconfine, approfittando anche del periodo favorevole per la crescita di imprese alimentari di piccole dimensioni che presentano innovazioni tecnologiche e stilistiche di rilievo.

L’azienda DreamAma punta forte sui propri prodotti e sulla qualità degli stessi, formati per il 100% da componenti naturali e da puree selezionate con elevate proprietà e qualità alimentari, per affermare la propria Brand Identity senza porsi limiti di crescita verso il futuro aziendale.