Luglio 20, 2021

Quello che c’è da sapere prima di partire per il Salento

Pronti per la prossima vacanza in Salento?

Dopo il rilassamento delle restrizioni per la pandemia di covid-19, sempre più persone sono alla spasmodica ricerca della destinazione giusta per le proprie vacanze estive. Il Salento anche quest’anno è chiamato a ricoprire un ruolo da protagonista. Grazie alle sue spiagge tropicali ed alle tantissime attività che si possono svolgere nel territorio, oltre ai numerosi eventi che si svolgono durante il periodo estivo, diventa la meta perfetta sia per i giovani che per le famiglie.

In questo articolo parleremo di alcuni utili consigli per godersi fino in fondo la propria vacanza in Salento.

Scelta dell’alloggio

Pariamo parlando di una delle cose più importanti, la scelta dell’alloggio. Anche se le restrizioni sono state allentate, è sempre bene non abbassare la guardia. Scegliere una location che si mostra attenta alle norme per evitare il contagio è fondamentale per rilassarsi in sicurezza. Su perle di puglia possiamo trovare una sistemazione che risponda a questo requisito e che si riveli perfetta per le nostre esigenze. Possiamo scegliere se affittare, ad esempio, una villa di lusso con piscina, per goderci dei momenti di beata tranquillità lontani da occhi indiscreti.

Oppure potremo alloggiare in un residence con tutti i confort ed i servizi che ci faranno pensare esclusivamente a noi stessi ed al nostro benessere.

Se invece abbiamo intenzione di girare per il Salento, visitando una spiaggia diversa ogni giorno, allora potrebbe andar bene anche una casa vacanza nell’entroterra, ad un prezzo più basso ma situata in un punto strategico per visitare i punti di interesse migliori.

Scelta delle spiagge

E’ utile sapere che il versante adriatico è più roccioso mentre quello ionico più sabbioso. Tra le spiagge di sabbia più belle elenchiamo certamente quelle di Punta Prosciutto e Torre Lapillo, ma anche di Marina di Pescoluse o Baia Verde. Queste spiagge sono più comode e spaziose, e di solito meglio servite rispetto a quelle fatte di scogli.

Gli scogli, d’altra parte, hanno il loro fascino, con i mille riflessi di colori donati dal mare, che vanno dal verde smeraldo al blu turchese. Inoltre sono ideali per ammirare i pesci colorati che vengono a trovare riparo e nutrimento. Le zone di Castro e Tricase, assieme a quelle di Otranto sono le più indicate per gli amanti delle rocce.

Quali sono le migliori attività

Abbiamo solo l’imbarazzo della scelta. Le escursioni in barca, soprattutto nella zona di Castro o di Santa Maria di Leuca sono molto rinomate per le grotte che impreziosiscono il litorale. La grotta della Zinzulusa su tutte.

Le pedalate in bici nelle campagne salentine sono un ottimo modo per divertirsi in un contesto caratteristico fatto di piante di fichi d’india, muretti a secco ed antiche masserie.

Anche le escursioni in kayak sono perfette per vedere la costa con tutte le sue insenature da un’altra prospettiva.

Partecipare alle sagre ed alle feste danzanti come la Notte della Taranta è il modo migliore per entrare in contatto con la tradizione e la cultura di questa terra e per gustare i suoi piatti tipici più particolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *