città-usa-amate-italiani
Novembre 21, 2019

Le 5 città USA più amate dagli italiani che si sono trasferiti

Il sogno americano

L’America è, da sempre, associata all’idea di benessere e fortuna per eccellenza: a tutti, prima o poi, sarà capitato di immaginare o anche solo di pensare a come sarebbe trasferirsi negli Stati Uniti e vivere questo grande sogno americano di rivincita e rinascita. Le origini di quest’idea sono da ricercarsi, addirittura, nella seconda metà dell’Ottocento, con il fenomeno della corsa all’oro, e poi anche per tutto il XIX e XX secolo, anni in cui moltissimi europei iniziavano la lunga traversata verso il nuovo mondo, con la speranza di una maggiore prosperità economica e di opportunità per migliorare il proprio ceto sociale.

Sicuramente non sono mancate le difficoltà nel corso degli anni, ma il grande sogno di andare oltreoceano non si è mai davvero affievolito. Se volete qualche ulteriore informazione su questa grande sfida, o semplicemente siete curiosi di sapere quali siano le città americane più amate dagli italiani che si sono trasferiti, non dovete fare altro che continuare a leggere questo articolo.

Informazioni utili prima di partire per gli USA

Valigia pronta, biglietti prenotati e una gran voglia di partire? È bene, però, fare attenzione a qualche piccolo accorgimento burocratico prima di decollare alla volta degli USA. Dal 12 gennaio 2009 è necessario l’ESTA USA, ovvero un sistema elettronico di autorizzazione del viaggio, che serve ad aprirvi le porte per il vostro soggiorno. Questo indica che è necessaria un’autorizzazione preventiva anche per i paesi, come l’Italia, in cui non è necessario un visto per recarsi negli Stati Uniti.

La richiesta va fatta esclusivamente online ed è necessario possedere un passaporto elettronico di un paese incluso all’interno del Visa Waiver Program (come l’Italia) e un biglietto di andata e ritorno per gli USA. Per ottenere l’autorizzazione, la permanenza sul suolo americano non deve essere superiore ai 90 giorni. Ovviamente, questa autorizzazione preventiva non farà evitare i controlli di routine una volta arrivati alla frontiera, ma è comunque necessaria ai fini della buona riuscita dell’intera procedura.

Se la vostra intenzione è quella di rimanere negli Stati Uniti per un lungo periodo e non solo come turisti, allora dovrete ottenere ulteriori permessi speciali che variano a seconda della vostra posizione: se siete studenti, è necessario dimostrare l’iscrizione alla scuola o università americana e, una volta finiti gli studi, è possibile richiedere un anno di lavoro presso un’azienda che deciderà poi se tenervi per altro tempo. Se, invece, il vostro sogno è lavorare, il governo americano vi richiederà la dimostrazione di avere già trovato un’occupazione o di voler aprire una propria attività.

Le città preferite dagli italiani negli USA

È arrivato il momento fatidico: la scelta della meta del vostro viaggio e, quindi, la città dove inizierete il vostro nuovo futuro. Gli Stati Uniti sono così vasti che la scelta non sarà certamente facile ma, valutando alcune variabili, sarà più semplice individuare le città in cui gli italiani emigrati si trovano meglio. Tasso di criminalità, qualità della vita, livello dei salari, opportunità lavorative, bellezza della città: sono solo alcune delle determinanti in questa scelta.
Di seguito troverete alcuni consigli per prendere la vostra decisione. Ecco le città più amate dagli italiani negli USA.

  • Boston: la capitale dello stato del Massachusetts è una delle città più antiche degli USA, nota anche per essere stata molto ospitale con i nuovi arrivati nel ‘900. È la sede di università tra le più importanti del mondo, come Harvard e il MIT. Una città ricca di storia e culturalmente accattivante, caratterizzata da case con mattoni rossi. Nonostante il costo elevato della vita, rimane una delle città più apprezzate e vivibili.
  • Seattle: se le vostre passioni sono l’arte, la musica, l’intrattenimento e la tecnologia, dovreste prendere in considerazione la capitale dello stato di Washington, ormai famosa per essere un grande centro artistico e città patria di grandi musicisti come Jimi Hendrix e Kurt Cobain. Qui hanno sede aziende come Starbucks, Microsoft e Amazon, che rendono possibili molte opportunità lavorative. In più, qui è stato varato un piano per consentire un miglior inserimento degli immigrati nel mondo del lavoro: il Ready to work.
  • San Francisco: città della California e anima pulsante della Silicon Valley, è la giusta meta se siete amanti della tecnologia e cercate possibilità di carriera in questo settore. Facebook, Apple e Google hanno, infatti, sede in questa meravigliosa città. Non pochi sono i posti da visitare: come il Golden Gate Bridge, ponte sospeso ormai simbolo della città, e il Fisherman’s Wharf, quartiere suggestivo situato a nord.
  • Irvine: situata nella contea di Orange County, accoglie molte aziende ed è considerata una delle città americane con il minor tasso di criminalità, qualità che le permette, insieme all’alto numero di università qui presenti (sono addirittura dieci), di essere un ottimo luogo per vivere e in cui poter dare un futuro alla propria famiglia.
  • Virginia Beach: città turistica situata sulla costa della Virginia e nota per le lunghe spiagge. Si caratterizza per un costo della vita relativamente basso rispetto ad altre città americane e per avere stipendi superiori alla media. Numerosi sono gli hotel, i ristoranti e i negozi in cui cercare opportunità lavorative convenienti.

Qualsiasi sia la città che sceglierete come inizio della vostra nuova avventura, non dimenticatevi di perfezionare la vostra conoscenza della lingua inglese: questo potrebbe sicuramente aprirvi le porte a ulteriori possibilità lavorative negli Stati Uniti. In caso fosse troppo tardi, potrete sempre ripiegare su corsi tenuti direttamente all’estero: questa potrebbe anche essere l’occasione per conoscere persone nella vostra stessa situazione e inserirvi meglio nella vostra nuova realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *