Luglio 21, 2021

Come organizzare un magazzino commerciale

L’organizzazione di un magazzino per migliorare l’efficienza

Chi ha da poco intrapreso un’attività commerciale non può sottovalutare il proprio livello di organizzazione. Un magazzino improvvisato, dove la merce viene lasciata alla rinfusa sugli scaffali, inciderà di molto sull’efficienza del proprio lavoro, e di conseguenza abbasserà il livello di qualità del servizio.

Un venditore novello può anche accontentarsi di qualche scaffale posizionato nel proprio garage. Quando le cose iniziano a farsi serie, invece, dovrà per forza di cose modificare la propria struttura di vendita. Vediamo assieme quali sono gli step da seguire.

Gli step per un magazzino efficiente

Innanzitutto bisognerà trovare un locale abbastanza grande per lo stoccaggio. Nella scelta del locale, teniamo conto che non bisognerà conservare semplicemente la merce, ma lasciare spazio sufficiente a disposizione per muoversi a piedi o con un transpallet o un muletto, se questo è necessario. Muoversi con un muletto in uno spazio estremamente esiguo può rivelarsi scomodo e soprattutto pericoloso.

Per muoversi senza problemi con il transpallet o con il muletto sarà necessario creare un pavimento che soddisfi i requisiti di legge e di sicurezza. Sarà utile rivolgersi ad una ditta di specialisti di pavimenti industriali Roma, che sapranno anche consigliarci sul trattamento migliore da eseguire.

Se il nostro magazzino presuppone un punto vendita, facciamo in modo che si trovi nella parte più facilmente accessibile dall’esterno, e che sia in un luogo abbastanza spazioso ed illuminato.

Per migliorare l’efficienza del lavoro, sarà sufficiente suddividere la parte retrostante in 3 luoghi distinti.

Potremo destinare la prima area per il ricevimento merci. E’ qui che il corriere potrà scaricare la merche e caricare i pallet vuoti.

La seconda area da preparare è quella per lo stoccaggio. Montiamo tanti scaffali quanti ne abbiamo bisogno. Assicuriamoci che abbiano un livello di resistenza adeguato al peso della merce che commercializziamo. Davanti agli scaffali ci deve essere abbastanza spazio per muoverci. Sarà qui, infatti, che dovremo fare il maggior numero di manovre con il transpallet o con il muletto per posizionare al meglio la merce.

L’ultima area è quella per le spedizioni. Qui avviene l’imballaggio e la preparazione delle consegne.

Un consiglio di cui tener conto è che non è necessario suddividere queste tre aree con divisori o pareti. E’ importante infatti mantenere libero il passaggio per velocizzare e facilitare i movimenti.

Consigli finali

L’organizzazione è il punto chiave per un magazzino che funziona. Puntiamo molto sull’ordine e la pulizia, aiutando i nostri dipendenti a capire quanto sia importante che ogni cosa sia sempre al suo posto.

Facciamo in modo che i prodotti di maggiore utilizzo vengano posizionati nelle parti più accessibili, possibilmente per terra o nelle parti basse degli scaffali.

Utilizziamo un software gestionale affidabile per tenere traccia del flusso di merce, delle fatture, degli ordini e delle previsioni di ordini.

Anche se i nostri sono dipendenti di fiducia, teniamo alto il livello di attenzione eseguendo dei controlli e delle verifiche periodiche in momenti inattesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *