Category

Cosa causa l’irritazione da rasatura e come evitarla

Come nascono i problemi di irritazione?

A tutti noi sarà capitato di raderci e veder comparire sulla pelle i segni inconfondibili dell’irritazione cutanea. Dopo solo un giorno vediamo comparire i primi brufoli di irritazione.

Cos’è che causa questo problema e come può essere evitato?

La causa principale dell’irritazione cutanea è la scarsa preparazione della pelle alla rasatura.

A volte, soprattutto quando andiamo di fretta, tendiamo a passare il rasoio sulla pelle senza che questa sia stata dovutamente idratata. Il passaggio della lama “a secco” dà origine all’irritazione.

Un altro problema è causato dal fatto che tagliamo i peli troppo in profondità. In questo modo, trovandosi al di sotto della superficie della pelle, potrebbe ricrescere sotto-pelle. Si formerà così un brufolo da irritazione.

Come se non bastasse, potremmo peggiorare lo stato di questi problemi cutanei toccando la zona con le mani non accuratamente lavate o sollecitando ulteriormente la parte irritata, con il rischio di dare vita a problemi quali dermatiti o follicoliti, più complicate da eliminare e che possono lasciare segni visibili.

Su https://barbatop.it/ possiamo trovare un vasto assortimento di consigli non solo per una rasatura impeccabile ma anche per chi vuole far crescere la barba e mantenerla folta e in salute.

Come evitare tutti questi problemi?

Il primo suggerimento è quello di preparare dovutamente la pelle al passaggio del rasoio. Come possiamo farlo? Prima di tutto detergiamo la pelle del visto. In questo modo eliminiamo impurità e cellule morte dai pori piliferi.

Ora, bagnamo la pelle con dell’acqua calda, volta a favorire l’allargamento dei pori. Meglio ancora, massaggiamo la pelle con un prodotto pre-rasatura adatto, o in alternativa con del semplice balsamo per capelli in aggiunta all’acqua calda. Un leggero massaggio contribuisce anche a distendere i muscoli del viso.

Durante la rasatura

A questo punto possiamo passare alla rasatura vera e propria. E’ importantissimo utilizzare delle lame affilate. Un rasoio consumato, infatti, invece che tagliare di netto i peli della barba, tende a strapparli, dando origine così ai tanto odiati peli incarniti. Quando passiamo la lametta evitiamo di premere troppo a fondo. Lasciamo scorrere il rasoio liberamente sulla pelle e laviamolo accuratamente con acqua calda dopo che l’abbiamo passato sul viso. Evitiamo il contropelo, ma piuttosto seguiamo la sua direzione di crescita naturale.

Dopo la rasatura

A questo punto non ci resta che lavarci per bene prima con acqua tiepida e poi con acqua fredda. L’acqua fredda contribuisce a far richiudere i pori dilatati.

La rasatura tende a seccare la pelle del viso. Per questo motivo dovremmo fare qualcosa per reidratare la pelle.

La soluzione più semplice è utilizzare una crema dopo barba idratante. Applichiamola massaggiando delicatamente la pelle. Non utilizziamo creme per altri scopi. La crema dopo barba è infatti studiata appositamente per non irritare la pelle e per lasciarla respirare. Una crema diversa potrebbe invece otturare i pori.

Come abbiamo visto, la rasatura è un procedimento che richiede solamente un po’ di tempo e pazienza. Gli unici modi per evitare qualsiasi problema di irritazione della pelle sono: prendersi il giusto tempo, utilizzare una buona lama ed applicare i prodotti giusti prima e dopo che ci si rade.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *