piattaforme-e-commerce-più-usate-in-italia
Settembre 29, 2019

Guida alle piattaforme per e-commerce più utilizzate in Italia: quale scegliere?

L’e-commerce: il commercio in crescita esponenziale

Sempre più imprenditori tradizionali e nuovi imprenditori digitali scelgono le piattaforme e-commerce per iniziare un’attività commerciale o dare nuovo slancio alla loro impresa commerciale tradizionale. Le piattaforme open source sono le preferite dai commercianti poiché consentono la standardizzazione dei processi, minori costi da sostenere e un incremento più snello e veloce dell’e-shop.

In tutto il mondo i dati dell’e-commerce relativi agli ultimi anni sono assolutamente incoraggianti, la sua crescita è esponenziale in ogni parte del globo terrestre e, ovviamente, anche in Italia.
Si stima infatti che nei prossimi anni la crescita degli scambi commerciali sulle piattaforme per e-commerce sarà dai 2,3 trilioni di dollari registrati nel 2017 ai 4,5 trilioni di dollari entro il 2021.

L’avvento degli smartphone ha incrementato la possibilità per gli utenti di acquistare direttamente da casa propria qualsiasi oggetto e servizio, facendo registrare un aumento eccezionale degli scambi sulle piattaforme per e-commerce che sono corredate da app dedicate e molto semplici da utilizzare per qualsiasi utente.

Come scegliere la piattaforma e-commerce adatta a te

Di seguito verrà fornita una panoramica delle migliori piattaforme e-commerce più utilizzate dagli utenti in Italia con le loro caratteristiche. Prima è bene precisare che la scelta della piattaforma perfetta deve basarsi innanzitutto sulle caratteristiche del commercio online che si voglia avviare e delle peculiarità, i gusti e le esigenze del venditore.

Bisogna tener conto dei costi che si intenda sostenere, dell’investimento totale che si voglia porre in essere, dei risultati che si vogliano raggiungere. Le esigenze della vendita di un oggetto piuttosto che di un altro possono variare sensibilmente: si consiglia quindi di effettuare un’analisi dedicata all’approfondimento del mercato e delle prospettive che riguardano gli oggetti che si intenda vendere.

È necessario inoltre considerare le competenze digitali che ha l’azienda e la fetta di mercato che si intenda acquisire, così da poter scegliere nella maniera migliore il tipo di piattaforma e-commerce perfetta.
Bisogna insomma partire da una strategia che, tenendo conto di tutti gli aspetti, consenta all’attività imprenditoriale di nascere, crescere e svilupparsi al meglio.

Sicuramente l’e-commerce è un mondo nuovo, in costante crescita, che fornisce tutti gli strumenti giusti per partire con uno sprint diverso, eccitante, tutto da scoprire!
Le piattaforme di e-commerce sono adatte a qualsiasi tipo di imprenditore: da quelli esperti, ai nuovi arrivati, da coloro che siano alla guida di grandi realtà imprenditoriali, a coloro che intendano sfruttare il web per diventarlo.

Le piattaforme e-commerce più utilizzate in Italia e le loro caratteristiche

Le piattaforme attualmente più in voga sono:

  • WooCommerce
  • PrestaShop
  • Magento
  • Shopify
  • BigCommerce
  • OpenCart

WooCommerce è una delle piattaforme più popolari di e-commerce. Nella sua versione base si presenta come un plug-in gratuito da aggiungere al proprio sito WordPress. Se si desidera aggiungere funzioni più avanzate, bisognerà ricorrere alla compilazione di moduli a pagamento.
È un plug-in molto supportato e facile da gestire. Già integrato con PayPal, consente di avviare il commercio prima che venga aperto un conto aziendale.
È una piattaforma SEO friendly che viene supportata da un’intera community. Dà la possibilità di personalizzare il proprio e-commerce in moltissimi modi, sostenendo costi tutto sommato ridotti.
È una piattaforma adatta al commercio online sia delle piccole che delle grandi imprese.

Presta Shop è il progetto open source francese in continua crescita poiché i suoi punti a favore sono moltissimi. Si tratta di un programma di facile ed intuitiva installazione, che può essere gestito altrettanto semplicemente. Inoltre fornisce numerosissimi servizi utili sia all’acquirente che al venditore. L’acquirente può scegliere il prodotto da acquistare con il supporto delle funzionalità di comparazione dei prodotti, di ricerca di quelli simili e di check out gratuito. Il venditore dispone di funzionalità assolutamente accessibili per la gestione dei resi, della fatturazione e dei costi di spedizione. Un esempio di ecommerce strutturato con Presta Shop è esconti.it, che ha, appunto, le caratteristiche elencate.
Alcune funzionalità avanzate risultano essere correlate alla compilazione di moduli a pagamento. È molto adatta per le piccole e le medie imprese che vogliano intraprendere l’e-commerce.

Magento è la piattaforme e-commerce adatta per le realtà più grandi: consente infatti di gestire più store contemporaneamente, servendosi di un unico back-end. Per sfruttare al massimo le potenzialità di questa piattaforma, occorrono competenze digitali di livello e manutenzione continua.
I risultati raggiungibili dall’e-commerce svolto su questa piattaforma possono essere davvero stupefacenti, ma si tratta di un sistema più complesso degli altri che deve essere maneggiato da specialisti del settore.
Una community molto attenta e all’avanguardia supporta tutti gli utenti e cerca di dare una risposta a tutte le loro perplessità.

Shopify e BigCommerce rappresentano l’altra faccia della medaglia. Sono sistemi molto semplici, adatti ai principianti del settore e a coloro che non vogliano affidarsi a professionisti del web design. Consentono di gestire il tutto in maniera semplice e veloce.
Si tratta di piattaforme ospitate: in sostanza non si acquista il software ma si paga un canone mensile per utilizzarlo. La difficoltà principale, legata all’utilizzo di software di questo tipo, è rappresentata dal fatto che se un giorno dovesse chiudere la piattaforma ospitante, bisognerà far trasmigrare il proprio store su un’altra piattaforma, sostenendone i relativi costi.
La versione base di BigCommerce comprende funzioni accattivanti come quella “sconti e promozioni” o “recensioni”, tuttavia vi sono molti moduli ulteriori a pagamento. I suoi parametri SEO sono all’avanguardia.
Shopify è un programma a pagamento ed è comunemente conosciuta come una piattaforma estremamente friendly, gestibile veramente da chiunque voglia intraprendere un’attività di e-commerce.

OpenCart è una piattaforma molto elegante e semplice da gestire: fornisce tutto ciò di cui un nuovo imprenditore digitale necessita per iniziare la propria attività online. È un giusto compromesso per chi voglia acquistare ed utilizzare liberamente il proprio software per vendere online, ma non sia un genio del computer. Può essere infatti utilizzato anche da persone non molto esperte di digital design, tuttavia vi sono dei moduli che necessitano di assistenza specialistica per essere resi operativi ed efficienti.
Si tratta di una piattaforma open source: tutto ciò che riguarda lo script di base è gratuito, inoltre nell’acquisto di base è compreso il supporto tecnico e gli aggiornamenti del software.
È la piattaforma di e-commerce ideale per chi voglia intraprendere un’attività di vendita in digitale sia di prodotti fisici che di servizi, ma non appare perfettamente consona per realtà imprenditoriali di grandi dimensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *